web analytics

Nicoletta Bocca, figlia di Giorgio…

Nicoletta insieme al padre Giorgio Bocca in una immagine del 21 giugno 1994 nella loro abitazione a Dogliani (CN)

Queste le impressioni di Nicoletta Bocca, figlia del Partigiano e scrittore Giorgio Bocca sulla Valle che Resiste. Nicoletta era  presente venerdì alla serata del ValSusa FilmFest per la presentazione del suo  bellissimo documentario dal titolo “Donne senza trucco”.

Ecco cosa ha postato sul proprio profilo di  Facebook

“Ieri una gran bella serata a Condove al Valsusa Filmfest. Con Chiara Sasso, Eleonora Ponte, Valentina Peracino e Maurizio Piccione si è parlato di quel modo diverso che hanno le donne di essere libere e di fare Resistenza. Che poi alla fine è lo stesso, se la sensibilità  degli uomini è grande come quella di Maurizio. Le ragazze della Valsusa mi hanno raccontato come la Tav sia stata solo un volano iniziale che ha permesso di liberare un’energia incredibile e trasformare la valle in un luogo in cui le intelligenze e le competenze sono state messe sul tavolo della comunità  per arrivare a pensare in modo diverso la velocità  della vita, il valore dell’acqua e della terra, del tempo e del lavoro.

Cenando assieme, dopo la proiezione, ho respirato quell’aria che c’era a casa di mio padre agli inizi degli anni Settanta, quando capivi che non contava nulla quello che avevi, ma come usavi la tua testa e come stavi con gli altri. Quella sensazione impareggiabile di essere artefice della tua vita, una vita fatta con gli altri, in cui le scelte di impegno sono la vera libertà .

Grazie Valsusa.”

Share
NO Tav-Tgv-Ave-Lgv, Attilio Parapini, Stefania Titton, Rosi Perso liked this post

Switch to our mobile site

Sitemap